RI.Blog

Agenzia delle Entrate: via libera allo stralcio dell’IVA e all’esdebitazione anche per i crediti IVA

DATA PUBBLICAZIONE: 24 Settembre 2018
placehold
placehold

Il sistema (finalmente) sta cambiando e l’apertura a nuove possibilità per i debitori prende l’avvio da due pronunce della Corte di Giustizia, fatte proprie dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare n. 16/2018:

  • la prima del 7 aprile 2016 pronunciata dalla Corte di giustizia europea nella causa C-546/14;
  • la seconda del 16 marzo 2017, resa nella causa C-493/15.

Con queste sentenze viene ammessa espressamente la possibilità di falcidia (ovvero di stralcio) dell’IVA nelle procedure di concordato fallimentare, nonché la possibilità di ottenere il provvedimento di esdebitazione, sia fallimentare che post liquidazione del patrimonio ai sensi della legge 3/2012, anche in presenza di crediti IVA non integralmente soddisfatti.


Per il momento l’Agenzia non considera applicabili le nuove disposizioni anche per la procedura di accordo di composizione della crisi, ex legge 3/2012, ma si auspica a breve un’estensione della falcidiabilità dell’IVA anche in questa materia, essendo già stata rimessa la questione alla Corte di Giustizia.

Condividi su:
Categoria: Normativa