RI.Blog

Ancora due liquidazioni aperte a clienti con reddito basso

DATA PUBBLICAZIONE: 1 Agosto 2018
placehold
placehold

I giudici di due tribunali italiani diversi hanno approvato i piani di liquidazione dei beni proposti da clienti di Ri.Analisi con reddito esiguo.

Si ricorda che la procedura di liquidazione dei beni è una delle tre procedure previste dalla Legge 3/2012, che consente ai soggetti non fallibili sovraindebitati di pagare i creditori/fisco per quanto possibile e, una volta soddisfatti gli stessi per l'importo ridotto, di ripartire liberi dai debiti.

La notizia è di fondamentale importanza. Infatti, evidenzia in modo netto l’affermarsi della prassi dei giudici di approvare piani di liquidazione anche a debitori con redditi esigui o patrimonio nullo. Fino ad ora, una scelta del giudice in questo senso non si poteva ancora considerare certa, in quanto non vi erano sufficienti sentenze di questo tipo.

D’ora in poi, se sei un soggetto non fallibile e rispetti i presupposti di ammissibilità, anche senza patrimonio o reddito potrai con certezza accedere alla procedura, chiudere tutte le tue posizioni debitorie una volta per tutte e ripartire da zero, libero dai debiti.


L’applicazione della Legge 3/2012 rimane una pratica complessa dal punto di vista legale, motivo per il quale se ne consiglia l’utilizzo solo se affiancati dalla consulenza di professionisti esperti.
Infatti, devi tenere presente che se si commettono determinati tipi di errore nell’applicazione della legge 3/2012, il soggetto non potrà accedere ai benefici della legge per 5 anni. I professionisti di Ri.Analisi presenti in tutta Italia hanno le competenze per aiutarti con serietà ed esperienza a liberarti dai debiti una volta per tutte.

placehold

I due casi concreti e i decreti del giudice

Ex imprenditore individuale senza reddito fisso a Milano

Si allega il decreto di apertura della procedura di liquidazione emessa dal tribunale di Milano, a favore di un cliente assistito da Ri.Analisi.

Il nostro assistito ha contratto debiti per una precedente attività d'impresa svolta in forma di ditta individuale. Ora il soggetto non ha un lavoro fisso e percepisce reddito solo in modo occasionale. Nonostante ciò il tribunale ha correttamente aperto la procedura.

placehold

Lavoratore autonomo senza reddito fisso a Brescia

Simile è il caso di un altro cliente di Ri.Analisi. Un lavoratore autonomo, senza un’entrata fissa mensile (se non un esiguo rimborso spese), operante nel settore degli agenti di commercio, ha avuto accesso alla procedura di liquidazione in seguito al decreto favorevole del tribunale di Brescia.

Condividi su:
Categoria: Casi Concreti