RI.Blog

Nuova Liquidazione dal Tribunale di Udine

DATA PUBBLICAZIONE: 10 Gennaio 2019
placehold
placehold

Un’altra importante pronuncia segna l’inizio del nuovo anno e il costante impegno di Ri.Analisi e dei suoi professionisti nell’assistenza dei soggetti sovraindebitati

Nel caso specifico, il debitore persona fisica aveva presentato ricorso al Tribunale di Udine per vedersi riconosciuta la possibilità di liquidare il proprio patrimonio e sanare la propria insolvenza in maniera definitiva. 

Il soggetto, proprietario di beni mobili immobili e titolare di una pensione pari ad euro 1.200,00, con l’ausilio di Ri.Analisi e del professionista nominato, ha ottenuto, in data 03/01/2019, il decreto di apertura della liquidazione e iniziato il proprio percorso verso la liberazione dai debiti.

La pronuncia del Tribunale di Udine

Il Tribunale di Udine, nella propria pronuncia, ha definito la quota impignorabile della pensione, calcolandola in base alla misura massima dell’assegno sociale aumentato della metà, pari ad oggi a 780,00 euro, nonché ha integrato detta quota con tanto necessario al mantenimento della famiglia, riservando al soggetto l’impatto di euro 1.000,00 mensili

Ha inoltre statuito: 

  • la sospensione della cessione del quinto insistente sulla pensione del sovraindebitato, confermando così l’orientamento della non opponibilità, fatto proprio da Ri.Analisi e da altri Tribunali d’Italia (vedi articolo di approfondimento); 
  • l'impossibilità per il creditore fondiario di proseguire nell’esecuzione dei beni, per l’incompatibilità applicativa dell’art. 41 TUB con la legge sul sovraindebitamento, in quanto trattandosi di norma speciale non risulta per analogia applicabile alla legge 3/2012.
Condividi su:
Categoria: Casi Concreti